News

L’uso improprio della fidelity card non basta per licenziare il dipendente (Cass. Civ., Sez. Lav., sentenza n. 6012/16)

  |   Diritto del Lavoro, Tutte le News

13/04/2016

 

È illegittimo il licenziamento del dipendente del supermercato che utilizzi impropriamente la propria tessera in una lunga serie di acquisti effettuati da terzi, accumulando così illecitamente un numero di punti utili a conseguire vantaggi economici previsti dalle disposizioni aziendali.

Lo ha affermato la Cassazione per la quale il licenziamento irrogato al dipendente – che aveva utilizzato la propria card in relazione a 17 acquisti effettuati da terzi in otto giorni di lavoro – rappresenta una misura non proporzionata al comportamento scorretto posto in essere.


Hai bisogno di una consulenza legale?

Rivolgiti ai nostri esperti

Contattaci

AUTORE - Marcello Albini